15x30

Dino Amenduni

Pensieri Lenti e Veloci, di Daniel Kanheman Pensiero Politico e Scienza della Mente, di George Lakoff Network Propaganda, di Yochai Benkler e Robert Faris La politica nell’era dello storytelling, di Christian Salmon Nudge, di Cass Sunstein e Richard Thaler

Simone Borsci

  • La caffettiera del masochista, di D. Norman

  • An introduction to human factors engineering, di Wickens et al.

  • Evaluation of Human work, di John Wilson et al.

  • How to be a Graphic Designer, Without Losing Your Soul, di Adrian Shaughnessy

  • Intertwingled: information changes everything, di Peter Morville

Laura Bortoloni

Mi “brucio” la prima risposta per darmi come regola il non proporvi titoli di Munari, Rodari e Calvino, che vorrei considerare come classici da leggere tutti punto e basta anche senza che ve li suggerisca io. Per le altre quattro rispondo con la mia rotazione più recente:

  • On maps, di Simon Garfield

  • L’arte funzionale, di Alberto Cairo

  • How to be a graphic designer without losing your soul, di Adrian Shaugnessy

  • Living with complexity, di Don Norman

Cesare Bottini

Parliamo al futuro, questo è quello che sto leggendo adesso:

  • Design and the Question of History, di Tony Fry

  • The Coevolution: The Entwined Futures of Humans and Machines, di Edward Ashford Lee

  • How to Speak Machine: Laws of Design for a Digital Age, di John Maeda

  • Colliding Worlds: How Cutting-Edge Science Is Redefining Contemporary Art, di Arthur I. Miller

  • Designs for the Pluriverse: Radical Interdependence, Autonomy, and the Making of Worlds, di Arturo Escobar

Laura Bustaffa

  • Artista e designer, di Bruno Munari

  • The Elements of User Experience, di Jesse James Garrett

  • Le città invisibili, di Italo Calvino

  • A Practical Guide to Information Architecture, di Donna Spencer

  • The Vignelli Canon, di Massimo Vignelli

Valentina Catena

  • Reinventare le Organizzazioni, di Frederic Laloux

  • Presence — Esplorare il cambiamento profondo nelle persone, nelle organizzazioni, nelle società, di P. Senge, O. Scharmer, J. Jaworoski, B. Flowers

  • Let Your Life Speak — Listening to the voice of vocation, di Parker J. Palmer

  • A Simpler Way, di Margaret Wheatley

  • The Change Handbook, di Peggy Holman, Tom Devane e Steven Cady

Paolo Ciuccarelli

  • Monogrammi e figure, di G. Anceschi

  • L’oggetto della raffigurazione, di G. Anceschi

  • La sfida della complessità, di G. Bocchi e M. Ceruti

  • Adversarial Design, di C. DiSalvo

  • The sciences of the artificial, di H. A. Simon

Daniele De Cia

  • The Design of Everyday Things, di Donald Norman

  • Understanding comics, di Scott McCloud

  • The Design of Business, di Roger Martin

  • Business Model Generation, di Alex Osterwalder & Co.

  • Il maiale e il grattacielo, di Marco D’Eramo

Matteo De Santi

  • Le città invisibili, di Italo Calvino

  • La realtà non è come ci appare, di Carlo Rovelli

  • La mano dell’uomo. Workers, di Sebastião Salgado

  • Dear Data, di Giorgia Lupi e Stefanie Posavec

  • Un indovino mi disse, di Tiziano Terzani

Federica Fragapane

  • Da cosa nasce cosa. Appunti per una metodologia progettuale, di Bruno Munari

  • How Charts Lie: Getting Smarter about Visual Information, di Alberto Cairo

  • The Visual Display of Quantitative Information, di Edward Tufte

  • Le notti bianche, di Fëdor Dostoevskij

  • La famosa invasione degli orsi in Sicilia, di Dino Buzzati (l’edizione illustrata dall’autore)

Carlo Frinolli

Punto, linea e superficie, di Vasilij Kandinskij La caffettiera del masochista, di Donald Norman Open non è Free, Ippolita.net Guida galattica per autostoppisti, di Douglas Adams Lo zen e l’arte del tiro con l’arco, di Eugen Herrigel

Clementina Gentile

  • Metaphors we live by, di George Lakoff e Mark Johnson

  • Lezioni americane, di Italo Calvino

  • The laws of simplicity, di John Maeda

  • Technically wrong, di Sara Wachter-Boettcher

  • The Information: A History, a Theory, a Flood, di James Gleick

Marco Giglio

Non ho un libro preferito e neanche cinque, ma in questo momento sto trovando molto stimolante leggere 21 lezioni per il XXI secolo di Harari insieme a Speculative Everything di Dunne & Raby. I principali autori della nostra disciplina sono per me tutte letture preziose e non serve elencarli, ma oltre a quelli suggerirei:

  • Un libro che faccia venire voglia di esplorare (Che ci faccio qui di Chatwin, per esempio)

  • Un libro per ispirarci a vedere la poesia delle connessioni (Lezioni Americane, di Calvino)

  • Un libro per essere esposti alla perfezione (Memorie di Adriano, di Yourcenar)

  • Un libro che insegni a lottare per concretizzare una visione (La conquista dell’inutile e la sceneggiatura di Fitzcarraldo, entrambi di Werner Herzog)

Ed è una lista di libri amati che può continuare a lungo.

Salvatore Larosa

  • The Competitive Advantage, di Porter

  • Positioning e Marketing warfare, di Ries e Trout

  • Lo Zen e l’Arte della Manutenzione della Motocicletta, di Pirsig

  • Ruined by Design, di Monteiro

  • Creative Confidence, di Kelley & Kelley

Erika Lauro

UX Strategy, di Jaime Levy Designing with Data, di Rochelle King Thinking fast and slow, di Daniel Kahneman The Lean start-up, di Eric Ries Interviewing Users: How to Uncover Compelling Insights, di Steve Portigal

Laura Licari

  • The Design of Everyday Things, di D.Norman. “The design of everyday things is in great danger of becoming the design of superfluous, overloaded, unnecessary things”

  • Pattern Recognition, di William Gibson. “We as people don’t like uncertainty, don’t like knowing that there’s something we can’t comprehend. And if we can’t fit something into an existing pattern, then by golly we’ll come up with one”

  • Ruined by Design, di Mike Monteiro. “What we choose to design and more importantly, what we choose not to design, and even more importantly, who we exclude from the design process — these are all political acts”

  • Laws of Simplicity, di John Maeda. “Simplicity is about subtracting the obvious, and adding the meaningful”

  • Experience Design, di Newbery & Farnham. “The role of experience is not just about understanding how people respond to intentional value but also about understanding how people respond to problems and issues that may have never been considered”

Debora Manetti

  • Qualunque cosa pensi pensa il contrario, di Paul Harden

  • How to be a graphic designer without losing your soul, di Adrian Shaughnessy

  • Making ideas happen, di Scott Belsky

  • Designing brand identity, di Alina Wheeler

  • Brand Thinking, di Debbie Millman

Patrizia Marti

Making, di Tim Ingold Emotionally Durable Design, di Jonathan Chapman The game, di Alessandro Baricco Design, When Everybody Designs: An Introduction to Design for Social Innovation, di Ezio Manzini Design meets Disability, di Graham Pullin

Silvia Minenti

Da cosa nasce cosa, di Bruno Munari Progettare per il mondo reale, di Victor Papanek La caffettiera del masochista, di Donald Norman Artista e designer, di Bruno Munari Vivere con la complessità, di Donald Norman

Alessandro Nasini

  • L’Isola Misteriosa, di Verne

  • I Racconti di Nick Adams, di Hemingway

  • La Repubblica, di Cicerone

  • 2001 Odissea nello spazio, di Clark

  • Io Robot, di Asimov

Daniela Petrillo

La caffettiera del masochista, di D. Norman Le leggi della semplicità, di J. Maeda Arte come mestiere, di B. Munari Abitare la città, di U. La Pietra Progetto e passione, di E. Mari

Domenico Polimeno

The Psychology of Everyday things, di Donald Norman Flow: The Psychology of Optimal Experience, di M. Csikszentmihalyi Thinking, Fast and Slow, di Daniel Kahneman Validating Product Ideas: Through Lean User Research, di Tomer Sharon Discussing Design: Improving Communication and Collaboration through Critique, di Adam Connor e Aaron Irizarry

Antonio Romano

  • Artista e designer, di Bruno Munari

  • Design e comunicazione visiva, di Bruno Munari

  • Lezioni americane, di Italo Calvino

  • La caffettiera del masochista, di Donald Norman

  • Le leggi della semplicità, di John Maeda

Giovanni Ruello

This is Service Design Doing, di AA.VV. Tutti quelli, di Alexander Osterwalder Interviewing Customers, di Steve Portigal Steal Like an Artist, di Austin Kleon Understanding Comics, Scott McCloud

Più uno: Asterios Polyp, di David Mazzuchelli (Avviso ai naviganti: è il sesto ed è un fumetto).

Daniela Sangiorgi

  • Plans and situated actions: The problem of human-machine communication, di Lucy Suchman

  • Participatory design: Principles and practices, di D Schuler, A Namioka

  • Discovering Design: Explorations in Design Studies, di Richard Buchanan, Victor Margolin

  • The Social Design Reader, di Elizabeth Resnick

  • Designing for Service, di Sangiorgi Daniela, Alison Prendiville

Daniela Selloni

Da cosa nasce cosa, di Bruno Munari Design, when everybody designs, di Ezio Manzini The use of lateral thinking, di Edward De Bono Il pensiero debole, di Gianni Vattimo Change by Design, di Tim Brown

Luca Simeone

  • Design for the real world, di Victor Papanek

  • 2052: A Global Forecast for the Next Forty Years, di Jorgen Randers

  • In the bubble: Designing in a complex world, di John Tackara

  • Good strategy, bad strategy, di Richard Rumelt

  • Making Futures: Marginal Notes on Innovation, Design, and Democracy, curato da Pelle Ehn e colleghi

Cristiano Siri

  • Arte di ascoltare e mondi possibili. Come si esce dalle cornici di cui siamo parte di Marianella Sclavi. Perché non c’è Design senza ascolto.

  • Teoria U. I fondamentali. Principi e applicazioni di Otto Scharmer. Perché oggi è indispensabile vedere i nostri punti ciechi per indirizzare su cosa e come fare Design.

  • Facilitator’s Guide to Participatory Decision-making di Sam Kaner. Perché il Design oggi necessità di essere sempre più collettivo e non individuale.

  • Group Works: A pattern language for bringing life to meetings and other gatherings, Group Pattern Language Project. Per le stesse ragioni del precedente con il vantaggio della versatilità e velocità d’uso di un mazzo di carte.

  • Exposing the Magic of Design: A Practitioner’s Guide to the Methods and Theory of Synthesis di Jon Kolko. Perché il Design è sintesi (e magia).

Alberta Soranzo

The design of everyday things, di Don Norman Service Design: From Insight to Implementation, di Polaine, Løvlie e Reason Orchestrating Experiences: Collaborative Design for Complexity, di Chris Risdon Thinking in Systems, di Donella Meadows The Goal: A Process of Ongoing Improvement, di Eliyahu Goldratt

Clizia Welker

Change by design, di Tim Brown Sprint: How to solve big problems and test new ideas in just five days, di Jake Knapp Da cosa nasce cosa, di Bruno Munari The Design of everyday things, di Donald Norman Don’t make me think, di Steve Krug

15x30

Lasciati sorprendere. Sii il primo a scoprire le risposte dei prossimi 30 designer con vita, esperienze e curiosità tutte da raccontare. Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla newsletter di 15x30

* campi obbligatori

Spunta la casella per confermare il tuo consenso a essere contattato da Fifth Beat tramite:

Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista usando il link nel footer delle email.

Utilizziamo Mailchimp per gestire le nostre newsletter. Cliccando su "invia richiesta" sei consapevole che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per poter essere elaborate. Approfondisci come Mailchimp gestisce la privacy

Fifth Beat

Innoviamo insieme a te, passo dopo passo

Come lavoriamo

Ogni viaggio inizia sempre con un primo passo, non importa quanto lontana sia la meta. Abbiamo imparato che il percorso è più importante dei singoli passi ed è durante il viaggio che raggiungiamo gli obiettivi prefissati e portiamo alla luce il vero potenziale. Il nostro percorso prevede cinque tappe per creare soluzioni che sbloccano valore.

Sei curioso?Scopriamolo assieme!

ROMA

MILANO